Covid-19: come riprendersi velocemente dopo la malattia

Covid-19: come riprendersi velocemente dopo la malattia

Spesso, anche quando il coronavirus scompare e il tampone risulta negativo, permangono i distrubi ad esso connessi. Fiato corto, frequenti mal di testa, stanchezza cronica, dolori alle ossa, tosse e mal di gola, ma anche problemi di memoria, insonnia, difficoltà a recuperare il gusto e l'olfatto, orticaria, attacchi di panico. Come recuperare energia e riprendersi dopo l'influenza o il Covid nel piu breve tempo possibile?

Le conseguenze del Covid

A un anno dall'emergenza sanitaria in Italia e dalla dichiarazione da parte dell' Oms dello stato di pandemia mondiale, rimangono molte le incognite su cause e conseguenze del coronavirus. Gli effetti a lungo termine che la malattia ha sulla salute delle persone, anche una volta che l’infezione vera e propria è finita, non sono da sottovalutare. Sono in corso molti studi che analizzano quella che è stata definita “sindrome post-Covid-19” o “Covid Lungo”, i primi e pochi risultati sono già stati pubblicati e identificano con stanchezza, alterazione di gusto e olfatto e nebbia cognitiva le problematiche più diffuse.

Stanchezza cronica

Una sensazione di stanchezza e spossatezza non è insolita dopo le infezioni virali, sindromi simili sono state riferite anche nel caso di altre malattie come: ebola o il virus di Epstein-Barr. Tuttavia i ricercatori temono che uno degli effetti del covid sul lungo periodo possa essere proprio questa sindrome da affaticamento cronico, caratterizzata da una stanchezza duratura e invalidante che peggiora dopo uno sforzo mentale o fisico. La stanchezza cronica è infatti il disturbo più comune tra i sopravvissuti al covid, persiste per molto tempo, proprio come accadeva con la Sars.  

Perdita di gusto e olfatto

La perdita totale o parziale del gusto e dell'olfatto è tra i sintomi più frequenti dell’infezione da coronavirus. Per molti si tratta del primo campanello d'allarme, tuttavia, nella maggior parte dei casi, la situazione ritorna alla normalità una volta che la malattia ha fatto il suo decorso. In alcuni sfortunati casi però, l’alterazione di gusto e olfatto si trascina per mesi, con ovvie conseguenze sull’alimentazione. Spesso la ripresa dei sensi è tutt' altro che piacevole: cibi e sapori vengono percepiti diversamente e si trasformano in odori sgradevoli.
Secondo alcuni studi, il problema sarebbe da imputare a un danno delle cellule dell'epitelio nasale, e non a disturbi più gravi del sistema nervoso.

Mente annebbiata

Gli effetti a lungo termine del coronavirus si ripercuotono anche sulla mente. La ricerca scientifica, tutta italiana, sulle cause della nebbia congnitiva, rileva che un terzo dei ricoverati in ospedale dopo 6 mesi riscontra disturbi neurologici che si manifestano come difficoltà di concentrazione, amnesie ricorrenti, perdite di memoria prolungate o a breve termine, disorientamento, smarrimento, confusione, perdita di concentrazione, in alcuni casi è ricomparso un peggioramento sulle balbuzie. Il ricovero e soprattutto l'isolamento sono degli eventi traumatici che portano in squilibrio il sistema nervoso e di conseguenza cognitivo, possiamo definirlo un esaurimento del sistema che non tocca solo gli anziani ma anche i ventenni.

Come recuperare?

Purtroppo le tempistiche non sono uguali per tutti: c'è chi dopo 6 mesi ha ancora disturbi importanti e chi dopo un paio di mesi sente già che i sintomi si stanno attenuando. Un aiuto importante per recuperare in fretta è offerto dalla medicina energetica.

Se è vero che il nostro computer quando è attaccato da virus migliora le sue prestazioni una volta utilizzati i relativi antivirus, è vero anche che lo stesso meccanismo si presenta nel corpo umano. La differenza è che qui si utilizza la frequenza, che riporta in equilibrio il corpo immettendo contro-frequenze che annullano o attenuano i danni informatici apportati da hacker biologici. E' questo il principio su cui si basano la biorisonanza quantistica e il riequlibrio energetico, le tecniche usate dalla medicina quantistica che, grazie allo studio e all'interprezione della frequenze corporee, sono in grado di rimodulare le frequenze disfunzionali del nostro corpo e di inviare, nello stesso tempo, un buon flusso di bio messaggi per riequilbrare il sistema.

Il check up quantstico, che si basa proprio sui principi della biorisonanza e riequilibrio energerico è molto efficace per disturbi che interessano organi e apparati,ma anche sintomi di natura piscolofica e neuropsicologica. Si è rivelato un aiuto importante per molte persone guarite dall'infezione che con maggior facilità hanno risolto difficoltà respiratoria, astenia, cefalea, riduzione o perdita dell’olfatto e del gusto, disturbi intestinali, digestivi, mialgie, dolori articolari e insonnia.

Prenota il tuo Check up qui.

Bibliografia
  • Medicina quantistica. La medicina attraverso la fisica dei quanti, Spaggiari Piergiorgio e Caterina Tribbia, Tecniche Nuove
  • Vibration Medicine: new choiches for >healing ourselves, Gerbe R., Santa Fe, NM, Bear & Company
  • Stress and Art the biofeedback, Brown, BB, bantam Books Inc
Articoli che possono interessarti
logo progetto benessere completo

Viale Stazione 134,
35036, Montegrotto Terme (PD)

Orari di apertura

Dal lunedì al venerdì
dalle ore 9:30 alle 12:30
e dalle 14:30 alle 19.00.

Il sabato dalle ore 9:30 alle 17:00.

Newsletter

Interessanti, utili e approfonditi articoli sulla salute e il benessere con soluzioni naturali e olistiche.

Si, iscrivimi

Progetto Benessere Completo di Luigina Bernardi
Viale Stazione 134 - 35036 Montegrotto Terme (PD) - P.Iva: 03991000286
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits: Masterwebagency.com

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Google Privacy Policy e Termini di Servizio.