Biorisonanza quantistica energetica: la risposta alle domande più  frequenti

Biorisonanza quantistica energetica: la risposta alle domande più frequenti

Oggi si sente sempre più parlare di medicina quantistica o energetica. I suoi strumenti sono la biorisonanza e riequilibrio energetico. Di che cosa si tratta? Ci sono controindicazioni? La medicina energetica può considerarsi un sostitutivo della tradizionale medicina allopatica? Quest’articolo si propone di fare un po’ di chiarezza sul tema rispondendo a queste e altre tante domande.

Che cos’è la medicina quantistica?

Per medicina quantistica si intende una terapia che utilizza a scopo terapeutico le oscillazioni ovvero le frequenze elettromagnetiche che le cellule del corpo di ciascuno essere umano produce. Questo tipo di medicina non fa altro che stimolare il corpo affinché si auto regoli e riesca a ritrovare il proprio equilibrio energetico. Si può quindi tranquillamente dire che questa terapia mira all’autoguarigione e si pone come obiettivo quello di riportare l'individuo ad uno stato di benessere psicofisico generale.
Essa si basa su questi due principi:
Le Bio-frequenze sono la vita, dal momento che, se sono corrette, la Biofisica (campo energetico) e la Biochimica (molecole) dei nostri organismi sono e rimangono corrette, permettendoci di vivere in un perfetto equilibrio, fisico, energetico e psichico.
Per riequilibrare l’energia vitale e mantenere l’equilibrio energetico, bisogna trovare e rimuovere le vere cause (fattori ansiogeni) che hanno generato lo squilibrio e che possono minare lo stato di benessere.

Scopri come funzionano la biorisonanza e il riequilibrio energetico.

Quali sono gli strumenti della medicina quantistica?

Grazie alla più moderna tecnologia, la medicina quantistica è in grado di leggere le frequenze elettromagnetiche di una persona in modo assolutamente non invasivo, senza radiazioni, senza prelievi o analisi tramite un processo chiamato Check up e di portare in armonia tali frequenze con il riequilibrio energetico di biorisonanza. Questa terapia, che si può considerare una “medicina regolatrice”, al pari dell’agopuntura e dell’omeopatia, non mostra effetti immediati come può avvenire con quella chimica. Scopo principale della biorisonanza è quello di stimolare il corpo, attivando le forze di regolazione del proprio organismo e rieducarlo a frequenze funzionali e benefiche.
Per operare si utilizza un dispositivo simile a un tappetino e una fascia che con degli elettrodi ci collega a Scio/Gioia Bertha. E’ dunque possibile sottoporsi a Check up e riequilibrio energetico stando comodamente seduti, senza spogliarsi o fare sforzi di alcun tipo. Non solo, per chi è impossibilitato a muoversi, è possibile effettuare il Check up e il riequilibrio anche a distanza.

Quali sono gli ambiti di intervento in cui risulta più efficace?

In che contesto possiamo usufruire dell’azione della biorisonanza? Ad oggi sono stati registrati risultati a dire poco eccellenti nel trattamento di patologie auto-immunitarie come le intolleranze alimentari ma anche in casi di neuro-dermatite, asma bronchiale, bronchite asmatica, eczemi cronici e poliartrite, gastriti, coliti, problemi digestivi, muscolo-tensivi, cistiti, ansia e attacchi di panico, stress, stanchezza, disturbi del sonno, emicranie, dolori cronici, intossicazioni, problemi di peso e molto altro.
Possiamo provare questa via “energetica” con ottimismo anche per curare carenze immunitarie, allergie alimentari, allergie inalative, intossicazioni da veleni ambientale o da virus. C’è chi utilizza la biorisonanza per stimolare la cicatrizzazione di ferite post-operatorie oppure per la cura di reumatismi e di dolori di diverse natura come nevralgie, emicranie, cefalee di origine allergica e sindrome mestruale.

Per approfondire ti consigliamo di leggere le tante testimonianze a riguardo.

Ha effetti collaterali?

La biorisonanza è utilizzata nel nord Europa fin dagli inizi degli anni ’80 e non sono noti ad oggi casi di effetti collaterali, in quanto, come detto, è un metodo di riequilibrio dell’organismo e non di stimolazione (come invece fanno altre metodiche, anche di medicina fisica). Ci sono però dei casi in cui viene sconsigliata, ad esempio in presenza di soggetti con pace-maker, di persone affette da epilessia grave, o di donne in stato di gravidanza.

Può sostituire la medicina tradizionale?

La biorisonanza quantistica è considerata una medicina olistica e definita come medicina integrativa e complementare. Più che sostituirsi alla medicina tradizionale è in grado di sostenerla e accompagnarla, risalendo grazie al Check up alla causa del malessere, non curandone dunque solo i sintomi, e dimostrandosi risolutiva, molte volte, in tutti quei casi di malattie e disturbi per i quali la medicina allopatica non trova risposta e annovera come psicosomatici.
Questa terapia dunque non è per forza da intendersi in contrapposizione alla medicina classica, molto spesso la troviamo utilizzata come metodo integrativo durante le cure tradizionali, ad esempio allo scopo di ridurre la quantità di medicinali da assumere per evitare eventuali effetti collaterali e abbassare il livello di intossicazione nell’organismo.
Se la medicina convenzionale può essere considerata un “protocollo a taglia unica”, quella energetica è “cucita su misura”. Il punto di forza della medicina olistica è infatti quello, come dice la parola stessa, di osservare la persona nella sua totalità (Olos, significa totale, intero), in tutti gli aspetti che la determinano e la compongono, compreso quello emozionale, molto spesso non considerato dalla medicina tradizionale e dalle terapie farmacologiche.

I vantaggi del Check up di biorisonanza

Come per l'automobile esiste un test o uno screening che ne rileva i problemi, la buona notizia è che anche per gli esseri umani esiste oramai da circa 25 anni, un check up in grado di valutare lo stato psico-fisico di salute di una persona nel suo insieme.

Ecco cosa può fare per te:

  • rilevare lo stato di salute di tessuti, organi e sistemi (nervoso, circolatorio, linfatico ecc.);
  • rilevare l’idratazione, l’energia cellulare, Ph;
  • rilevare: virus, batteri, funghi e parassiti;
  • individuare: tossicità, intolleranze, allergie, geopatie;
  • individuare: traumi emotivi, stress, ansia, attacchi di panico, depressione;
  • riequilibrare i valori per aiutare l’organismo ad autoregolarsi;
  • testare l’efficacia e/o la dannosità di qualsiasi sostanza e/o il rimedio;
    e molto, molto altro ancora.


Il Check Up quantistico con la strumentazione SCIO/GIOIABERTHA permette di scoprire, in dettaglio, la o le cause del problema e definire un profilo completo sullo stato psicofisico, individuare gli squilibri energetici causa dei disturbi, correggere le informazioni scorrette che creano squilibrio e testare i rimedi naturali più adatti alla chimica della persona.

Il riequilibrio conseguente viene effettuato da operatori esperti in medicina quantistica e biorisonanza energetica poiché con questo metodo è possibile agire riequilibrando gli organi interessati, disperdere i sovraccarichi energetici, calmare la mente, tranquillizzare in generale tutto il corpo.

Quanto investo per la mia salute?

--> Scegli il trattamente più adatto a te.


Se non hai trovato risposta alle tue domande contattaci.

Altri articoli che potrebbero interessarti
logo progetto benessere completo

Viale Stazione 134,
35036, Montegrotto Terme (PD)

Orari di apertura

Dal lunedì al venerdì
dalle ore 9:30 alle 12:30
e dalle 14:30 alle 19.00.

Il sabato dalle ore 9:30 alle 17:00.

Newsletter

Interessanti, utili e approfonditi articoli sulla salute e il benessere con soluzioni naturali e olistiche.

Si, iscrivimi

Progetto Benessere Completo di Luigina Bernardi
Viale Stazione 134 - 35036 Montegrotto Terme (PD) - P.Iva: 03991000286
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Credits: Masterwebagency.com

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e da Google Privacy Policy e Termini di Servizio.